Criminal Gary Oldman

Criminal – Ariel Vromen

Il caso del cinema action/thriller che dagli anni Novanta mette in gioco il genere “what if…”. Cosa succederebbe se data una certa situazione inserissi una variante? Se pasticciassi con la vita del mio protagonista come se fossimo nel mondo dei Lego? Di film da citare ce ne sarebbero diversi, ma per economia nominiamo il cult Face/Off e il recente Limitless. Prendi quella faccia lì e la metti qui, prendi il cervello di quel tizio e ci metti un po’ ‘di cacao.

L’’agente della CIA Bill Pope muore prima di portare a conclusione la sua missione con “L’’Olandese”, il quale rimane in possesso di un software, di proprietà del governo americano, in grado di comandare da un laptop qualsiasi arma in loro possesso. Il MacGuffin in questione sarà l’’oggetto conteso tra una CIA impacciata come la polizia di provincia e un anarchico insurrezionalista terrorista e chi più ne ha più ne metta. E’ a questo punto che entra in gioco il nostro Kevin Costner che per l’’occasione interpreta un nerboruto e celebroleso criminale di nome Jericho Stewart, che verrà utilizzato come contenitore per la memoria dell’’agente scomparso Ryan Reynolds. La mente di Ryan Reynolds mischiata con quella di Kevin Costner è un super “What if…” (o WTF).

Criminal segue questo filone e mette sulla scacchiera un cast come, appunto, Kevin Costner, Ryan Reynolds (giusto qualche cameo), Gary Oldman, Gal Gadot (la qui irriconoscibile neo Wonder Woman), Micheal Pitt e Tommy Lee Jones, dimostrando di voler puntare al successo non solo di sala, ma anche (esiste ancora questo termine?) homevideo. A dimostrazione di questo anche i toni della narrazione, la morale confinata a buono e cattivo, e una forte poetica legata alla famiglia con bimba che corre in ralenty sulla spiaggia seguita dai violini e che ti dice quali sono le tue priorità nella vita.

Criminal è un film che segue una serie di clichè stilistici e che restituisce esattamente quello che ti aspetti. Un film, come si diceva una volta, da “cassetta” e che ben si inserisce in tutto quel processo commerciale che dalla sala lo porterà alla Tv satellitare prima e allo spot su Italia1 poi. Se avete voglia di spegnere il cervello e godervi il super Dolby Digital Surround mangiando popcorn è il film che fa per voi.