Valley of the Gods

Maestro del surrealismo, Lech Majewski dirige un pastiche confuso e solo a sprazzi interessante, privo anche della carica perturbante a cui il regista ci ha abituato.

Estate 85

Un film che riprende i temi cari al regista, la sessualità, la formazione, le relazioni e i traumi, all’insegna di una ritrovata e compatta leggerezza.

The Kid Detective

Un film che parte come un neo-noir postmoderno, con tutti i topoi del caso, ma che riesce a non finire nella trappola vischiosa della nostalgia, raccontando in maniera disillusa una storia di generazioni perdute, sogni infranti e aspirazioni disattese.

La donna alla finestra

L’ultimo film di Joe Wright racconta, in maniera predittiva, una condizione di reclusione, un noir/thriller psicologico che, attraverso gli schermi, confonde i punti di vista e ribalta i ruoli, un twist alla volta.

Come True

L’estetica anni 80 al servizio di un flusso etereo e narcotico. Difettoso ma con stile.

Minari

Un film che affronta l'american dream, la cui logica non è esacerbata da toni drammatici o trionfalistici ma che rimane sullo sfondo convergendo attorno al ritmo familiare.

Judas and the Black Messiah

Un film chiave nella storia del cinema afroamericano moderno che va a imporsi in un'industria che per troppo tempo l’ha costretto a una piccola porzione di spazio e responsabilità civile nella creazione dell’immaginario americano.

Promising Young Woman

Con il suo esordio alla regia, la britannica Emerald Fennell propone un rape and revenge movie inedito che nasconde i suoi affilati artigli dietro colori pastello.

Sound of Metal

Oltre a raccontare l'apprendimento di un nuovo modo di percepire e comunicare da parte del protagonista, il film, attraverso un magistrale lavoro di sound design, offre allo spettatore la possibilità di percepire la vera e propria soggettiva acustica di un ipoudente.

La nave sepolta

Un melodramma all’inglese che racconta la vicenda del ritrovamento di un reperto archeologico. A volte scavando si scoprono tesori nascosti, purtroppo non tutti luccicano.

Berlino 71

Si chiude la 71esima edizione del Festival di Berlino con l'assegnazione dell'Orso d'Oro a Radu Jude per Bad Luck Banging or Loony Porn

Notizie dal mondo

Greengrass lascia da parte l'azione per confrontarsi con un western riflessivo che richiama uno scenario politico ed ideologico estremamente attuale