coverlg

Chesil Beach

Il segreto di una notte: un affascinante adattamento cinematografico del romanzo di Ian McEwan

«Erano giovani, freschi di studi, e tutti e due ancora vergini in quella loro prima notte di nozze, nonché figli di un tempo in cui affrontare a voce problemi sessuali risultava semplicemente impossibile». Così si apre il romanzo Chesil Beach di Ian McEwan. Un incipit folgorante, che con poche parole introduce perfettamente la vicenda ed espone il nocciolo della questione attorno a cui si sviluppa tutta la storia d’amore di Edward e Florence. Lo stile dello scrittore inglese è vivido, brillante, pungente e nonostante la sua grande capacità di creare immagini nitide, non era scontato trarre un buon film dal suo libro. Ma Chesil Beach di Dominic Cooke è sicuramente un ottimo adattamento che si poggia sulla sceneggiatura scritta dallo stesso McEwan e vanta due attori all’altezza del compito come Saoirse Ronan e Billy Howle.

che

Siamo nel 1962, in Inghilterra, in un albergo in riva al mare dove i giovani e inesperti sposini si accingono a consumare la prima notte di nozze. Ma niente va come dovrebbe e durante quella notte decisiva la vita di Florence (Saoirse Ronan) ed Edward (Billy Howle) cambia per sempre. Il film ripercorre la trama del romanzo raccontandola secondo la medesima strategia narrativa: l’azione si svolge in uno spazio-tempo definito ma attraverso i flashback si impara a conoscere i due protagonisti, il loro carattere, le loro famiglie, i loro sogni. Questi continui tuffi nel passato ricostruiscono un disegno che via via si fa sempre più complesso e dipinge la mentalità di un’epoca appena precedente al ’68, una società in cui esistono ancora molti tabù e dove lo status di classe non passa inosservato.

image

Chesil Beach è un luogo reale, fisico, ma è anche un posto metaforico, un limbo in cui Edward e Florence sono costretti a guardarsi senza filtri sospesi tra la giovinezza e l’età adulta, tra pensiero tradizionalista e tensione rivoluzionaria verso una ribellione sul punto di scoppiare. Edward studia storia, ama il rock and roll, fa parte della working class mentre Florence suona il violino, ascolta musica classica ed è cresciuta in una famiglia alto-borghese. Sono molte le differenze tra i due e la notte di nozze incrina la loro storia d’amore fino a portare a galla tutte le contraddizioni non dette.

on_chesil_beach_billy_howle_saoirse_ronan_credit_robert_vig

Sia Saoirse Ronan che Billy Howle riescono a incarnare i loro personaggi in modo perfetto, creano una forte intesa che regala due interpretazioni appassionate ed efficaci, prova del loro talento. Oltre agli attori protagonisti, quello che convince di Chesil Beach è una cura per i dettagli che traspone in immagini tutte quelle informazioni presenti nel libro che altrimenti sarebbero andate perse in una versione cinematografica della storia. La fotografia è insieme delicata e intensa, sottolinea i passaggi fondamentali della storia mentre la regia di Dominic Cooke si sofferma sugli sguardi, indugia sui gesti e compone paesaggi carichi di significato come le affascinanti inquadrature sul litorale di Chesil Beach dove Edward e Florence sono figure abbandonate in un orizzonte in cui cielo e mare si confondono.

coverlg_home

Sembra essere il momento di Ian McEwan, che ha scritto anche la sceneggiatura de Il verdetto, tratto dal suo romanzo La ballata di Adam Henry. Questo Chesil Beach è un bel film, visivamente notevole, un ottimo adattamento che non deluderà i lettori appassionati dello scrittore inglese. Tutto appare nel modo giusto, ogni tassello è al suo posto, regia, fotografia, colonna sonora – che spazia dalla musica classica ai T-Rex passando per Chuck Berry – si incastrano alla perfezione in un puzzle che racconta molto di più di una storia d’amore.