16-scritture

Scritture libere in un periodo di tempo tra le 2 e le 6 del mattino

Credo che la casualità non esista veramente, le cose non succedono mai per caso, c’è sempre un motivo; solo che noi questo motivo non lo conosciamo e non lo conosceremo mai. Una cosa molto piacevole è stare in una casa vuota con dell’alcol, della musica, delle sigarette, dei film e una ragazza molto bella. La scrittura è una delle due cose che innalza l’uomo a saggio. La capacità di scopare è la seconda cosa. Prima di Jimi Hendrix ci sono stati dei grandi chitarristi, ma lui ha inventato comunque il modo di suonare la chitarra.
Forse la sola ragione per la quale veniamo al mondo è fottere più gente possibile. Tutti noi fottiamo il prossimo.

Vino o birra? Il vino, il vino rosso rubino, rosso sangue, rosso labbra di donna. Il vino così regale e barocco. Il vino che sa di antico e sa di maturo. Vino rosso come le guance di chi lo beve.
La birra, bionda, scura, rossa. La birra e tanti amici. La birra e poi un’altra birra e poi un’altra ancora. La birra e una partita di calcio. Un birra e una sigaretta. Una media e una pizza. Una birretta prima di mangiare. Un birretta dopo pranzo. Una birretta e poi andiamo a casa. La schiuma.

Non siamo destinati a durare per sempre. Anche il nostro ricordo non durerà per sempre. Tra un milione di anni chi si ricorderà di Jim Morrison? O di Lady Diana? La cosa davvero affascinante però è che qualcuno si ricorda di Cleopatra dopo duemila anni… ma fra altri 998 mila anni? Se la ricorderanno Cleopatra? Ma più che altro ci sarà qualcuno fra 998 mila anni? Credo di no… non siamo destinati a durare.