000032

Tutti quei tuoi particolari Primavera Sound

come è andata davvero al Primavera Festival ve lo diciamo noi

Arrivare con un articolo postumo – lì dove il web ne è stato inondato e indorato sia durante, che prima, che subito dopo, è sempre una cosa da pazzi sostengono i più.
Invece per noi è normale. Bisogna decantare, raccontare tutto più volte, fare il punto della situazione, ma sopratutto sviluppare il rullino.

Al Primavera Sound quest’anno  abbiamo inviato come un Messia chi ha uno sguardo attento, furbo, ma sopratutto dedito ai particolari. Non avevamo dubbi nella sua riuscita. Vi lasciamo nelle sue mani, anzi, tra i suoi sguardi e suoi scatti.

Photography ©LauraDoardo all rights reserved

000014
LD
: «I posti più strategici sono quelli dove puoi appoggiarti o sederti. Loro sono state le più furbe di tutti. Voto 12»

000016
LD: «Ci sono anche persone che ai festival un po’ non vedono l’ora finisca la giornata; e pure il vento. Voto 9 (+ pat pat sulla spalla)»

000017
LD: «Fortunato e attrezzato di una fortuna che capirà tra qualche anno. Voto 15 (ai genitori)»

000019
LD: «Va tutto bene e va proprio bene così. Qui, prima di Robyn. Voto 7»

000020
LD: «Siesta 1. Voto 8»

000021
LD: «Siesta 2. Voto 9»

000024
LD: «Ho fatto un selfie con queste due ragazze prima di ascoltare Kurt Vile. Voto 7»

000025
LD: «In fila ai controlli e tatuarsi un bel WTF. Voto 15»