oasis_49d_28

The best British album

In terra d'Albione ogni dieci minuti una delle tante riviste musicali presenti sul mercato lancia una classifica di quale sia l'album più grande della storia della musica. Questa folle mania tutta inglese coinvolge i lettori in improbabili scalate verso la vetta della chart. La cosa più bella è che ogni volta in questa classifiche ci sono mostruosità davvero degne di nota; si possono vedere i Keane e ripeto i KEANE davanti a capolavori dei Pink Floyd o dei Led Zeppelin, si possono trovare album usciti da appena qualche mese troneggiare davanti a pietre miliari uscite 20 o 30 anni fa. Ovviamente ogni volta la vetta cambia, il bello è proprio questo.

L'ultima di queste maniacali classifiche è di qualche settimana fa, da parte della rivista Q. Partendo dal basso possiamo trovare capolavori come Let It Bleed dei Rolling Stone, Unknown Pleasures dei Joy Division e Wish You Were Here dei Pink Floyd un po' troppo relegati in coda, scavalcati da gente come Pulp e Stereophonics che sono grandi artisti per carità, ma che non hanno proprio nulla da spartire con i suddetti mostri sacri della musica. Andando avanti ancora bestemmie con i Blur che scavalcano nel gradimento The Who e Led Zeppelin. Qualche nuova leva del rock britannico, vedi Amy Winehouse e Arctic Monkeys, sparsa qua e là per la classifica fino a giungere all'agognata top ten. Una top ten sensata per 9/10; lo scempio, non me ne vogliano, è ancora una volta riconducibile ai KEANE, che in ottava posizione superano The Wall dei Pink Floyd e Urban Hymns dei Verve (!). Alla settima posizione London Calling dei Clash, alla sesta Sgt. Pepper’s dei Beatles. La quinta vede gli Stone Roses e ancora i Beatles con Revolver alla quarta.
Il podio ha sul gradino più basso Ok Computer dei Radiohead, alla due (What’s the story?) Morning Glory degli Oasis e i vincitori sono ancora loro, gli Oasis, con Definitely Maybe.

Insomma ci sono cose giuste, tante amenità, un grande amore per gli Oasis e un'ingiustificata passione per un gruppo inutile come i KEANE!!!
Alla prossima classifica!