PSE1448269195PS5652d58b22a1f

Simple&Madama. Il Bello e la Bestia – Lorenza Di Sepio

L’elogio dei problemi di coppia. È così che potremmo definire i lavori di Lorenza Di Sepio, giovane fumettista in erba che, grazie alle sue strisce della fortunata serie Simple&Madama, è riuscita ad arruolare, prima sul web e poi su carta, un esercito di seguaci ai quali riesce costantemente a strappare un sorriso.

Ma chi sono in realtà Simple&Madama? Sono “semplicemente” due innamorati: lui – Simple – ragazzo semplice, insicuro e succube del suo amore; lei – Madama – che di contro mostra tutta la sua forza distruttrice condita da vizi (tanti) e virtù (poche) che rendono a volte incomprensibile l’universo femminile.
L’onda d’urto creata grazie a questi due personaggi ha definitivamente consacrato l’artista, facendole raggiungere, a tutti gli effetti, l’Olimpo del fumetto e della graphic novel.

Delle qualità della Di Sepio – che, neanche a dirlo, sembra essere uscita da un film di Kevin Smith – si è accorta da principio la Magic Press Edizioni quando, tra il 2014 e il 2015, ha scelto di pubblicare tre storie a fumetti della serie Simple&Madama, ovvero La Scintilla, Orgoglio&Pregiudizio e lo speciale Avventure al metrò.
Ma la Di Sepio non si è certo fermata qui, ne è la prova tangibile la recente presentazione, nel corso del Lucca Comics and Games 2015, della sua quarta fatica, intitolata Simple&Madama – Il Bello e la Bestia (Magic Press, 2015).

Di chiara ispirazione disneyana, questo nuovo albo a fumetti stravolge il canone stesso di bellezza (solitamente associato alla docile figura femminile) e di bestia (incarnato dalla brutalità dell’uomo rude); l’autrice riesce infatti a centrare l’obiettivo principale, ossia quello di invertire i ruoli classici della favola pur mantenendone invariati alcuni elementi chiave. Ed ecco che ci vengono presentati una Madama nei panni di una principessa goffa ed egoista che una fata ha trasformato in bestia, e un Simple (il bello) che, con il suo amore a tratti ingenuo e inconsapevole, riuscirà a rompere l’incantesimo, come nel migliore degli happy ending.

Simple&Madama – Il Bello e la Bestia si presenta, dunque, come un albo speciale dai tratti spiritosi e divertenti, che sicuramente non deluderà i suoi lettori. Lorenza Di Sepio, utilizzando uno stile di scritture semplice ma conciso, mette il suo pubblico di fronte all’interrogativo: “E se fosse lei la Bestia?”.
È proprio intorno a questa domanda che ruota tutto il suo lavoro, una domanda che il lettore si pone leggendo anche la serie regolare di Simple&Madama, dove l’autrice gioca continuamente con l’universo maschile e femminile, illustrandoli come due mondi così distanti tra loro, ma tremendamente necessari l’uno all’altro.