Rendez vous con il cinema franceseAl via, dal 5 al 9 aprile 2017, a Roma, per poi toccare, con focus e artisti, le città di Napoli, Palermo, Bologna, Torino, Firenze, Milano, la settima edizione di RENDEZ-VOUS, NUOVO CINEMA FRANCESE, festival dedicato alla scoperta del nuovo cinema d’Oltralpe. Iniziativa dell’Ambasciata di Francia in Italia, la manifestazione è realizzata dall’Institut français Italia, co-organizzata con UniFrance, in collaborazione con l’Institut français Centre Saint-Louis e l’Accademia di Francia a Roma - Villa Medici. Il responsabile del progetto è Dragoslav Zachariev, la direzione artistica affidata a Vanessa Tonnini.

Il festival Rendez-Vous, nella sua istantanea del cinema francese, quest’anno racconta la Nouvelle Vague al femminile del cinema d’Oltralpe, ma sempre fedele alla sua vocazione ecclettica, accoglie i grandi autori che fanno del loro cinema uno strumento di indagine nella contemporaneità. A completare il quadro il cinema del futuro quei giovani cineasti che innovano con consapevolezza e coraggio gli stilemi del cinema di genere, in particolare della commedia. Al Cinema Fiamma (dal 5 al 9 aprile) in programma la sezione “Anteprime e Novità”, in presenza di numerosi artisti, tra i quali Olivier Assayas che presenterà Personal Shopper, distribuito da Academy Two, e Diane Kruger a cui viene dedicato un focus. La panoramica sul nuovo cinema francese è arricchita da Grandir!: la sezione che esplora i temi dell’adolescenza e della famiglia all’Institut français Centre Saint-Louis (dal 5 al 7 aprile), che sarà anche teatro di un incontro con Clotilde Courau.

L’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici accoglie la carte blanche dedicata a Louis Garrel (7 aprile) , invitato a presentare un focus speciale a lui dedicato, un’occasione per il pubblico romano di esplorare l’universo sensuale, malinconico, poetico di un artista poliedrico. Presenterà a fianco di Rebecca Zlotowski il film Planetarium, poi una carte blanche composta da: The Dreamers (2003), l’esordio con il grande maestro Bernardo Bertolucci, poi il suo primo lungometraggio da regista: Les Deux amis (2015) ed infine il biopic sensuale e barrocco Saint Laurent (2014) firmato da Bertrand Bonello.


Redazione