Quattro soli a motore - Nicola Pezzoli"Se non vi piace Corradino, solo non scrofa", Quattro soli a motori è un universo di storie che nascono per gemmazione dai sogni, dalle fantasie e dalle avventure di questo piccolo eroe della provincia che con l'incanto della sua tenera età osserva lo scorrere ambiguo di un piccolo paese lombardo sul finire degli anni settanta.

E l'esperienza di chi vive ai bordi che diventa narrazione mitica, noir, satirica e umoristica nel ciondolare innocente e a tratti glorioso di un giovane ragazzo che intraprende il suo percorso formativo attorniato da un circo di personaggi, come il padre dalla mano pesante o la madre dal bicchiere facile, che come una centrifuga accelera ogni emozione in un vortice creativo che trascina il lettore in una continua scoperta. Dietro l’angolo di ogni parola c’è un momento in cui ridere, un altro in cui riflettere, e un altro in cui commuoversi.

Quattro soli a motore è il secondo romanzo di Nicola Pezzoli, classe 1967, pubblicato per la casa editrice Neo.
Già autore di Tutta colpa di Tondelli, un racconto sulla sua esperienza nel difficile mondo letterario italiano, e blogger con l’alter ego Zio Scriba su il linkazzo del skritore, qui sembra divertirsi in un gioco a carambola con le parole, che in uno scontro-incontro continuo si perdono a volte in una confusione che annebbia la comprensione e in altre invece regala traiettorie di intensa finezza poetica.
Una scrittura non immediata, a tratti barocca che si muove addosso ai personaggi senza lasciarli il tempo di respirare, c’è l’eco a Holden Caufield di Salinger, c’è dentro tutta una lucida e dissacrante satira sulla Chiesa e su tutta una serie di atteggiamenti e di convinzioni che a guardarle con l’occhio di oggi suonano davvero bizzarre. E c’è soprattutto molta storia, così come la provincia l’ha vissuta e l’ha subita.

Con il suo amico Gianni, trasandato forse più di lui, Corradino affronta questo caleidoscopio di possibilità districandosi con la leggerezza, ma anche con il dolore e l’incertezza della giovane età in un fiume in piena di tic, paure, sogni e speranze sempre osservate e narrate collocandosi alla giusta altezza, riuscendo in alcuni tratti a restituire al lettore un punto di vista dimenticato, motivo per cui il libro riesce spesso ad appassionare e a centrare il suo obiettivo.

Acquista su libreriauniversitaria.it


Luca Ferrando