"Per tutta la vita siamo messi di fronte a decisioni angosciose, a scelte morali. Alcune di esse importantissime, la maggior parte meno importanti. E noi siamo determinati dalle scelte che abbiamo fatto, siamo in effetti la somma totale delle nostre scelte. Gli avvenimenti si snodano così imprevedibilmente, così ingiustamente. La felicità umana non sembra fosse inclusa nel disegno della creazione, siamo solo noi, con la nostra capacità di amare, che diamo significato all'universo indifferente. Eppure la maggior parte degli esseri umani sembra avere la forza di insistere e perfino di trovare gioia nelle cose semplici: nel loro lavoro, nella loro famiglia e nella speranza che le generazioni future possano capire di più." Crimini e misfatti (1989)

Buon compleanno Woody!Oggi, 1 dicembre, Mr. Allen compie 76 anni.
Domani esce il suo ultimo film, Midnight in Paris con, tra gli altri, Owen Wilson e Rachel McAdams.

La redazione di Paper Street lo festeggia con una serie di video tratti dalla sua sterminata filmografia.

Ho scelto momenti cronologicamente lontanissimi, spezzoni di lungometraggi che nulla hanno a che vedere l'uno con l'altro...un tour video per ripercorrere la carriera strepitosa di un regista, di un attore che ci ha tenuto compagnia durante giornate di pioggia, stagioni estive vacue e noiose, pomeriggi malinconici.

Per quasi tutti noi cinefili c'è almeno un ricordo nella cinematografia alleniana: un amore che non riusciamo a dimenticare nonostante tutto questo tempo, una persona che non c'è più, un momento della nostra vita, una serata in cui abbiamo bevuto così tanto da scivolare sul fondo del bicchiere, insieme ai pezzi di ghiaccio rimasti a sciogliersi.

E allora, buona visione e ovviamente grazie Mr. Allen, grazie infinite e tanti auguri.

Match Point.
Quando tutti lo credevano finito, al tramonto, lui, alla veneranda età di 70 anni, tira fuori un film del genere. Come quei calciatori ormai prossimi al ritiro (penso ad Alessandro Del Piero, e, ovviamente, da romanista, a Francesco Totti) che magari entrano venti minuti alla fine ma, con un colpo di tacco, con un gol impensabile, sorprendono TUTTI quelli che dicevano che era finita, che non ce n'era più.


Manhattan.
Cose per cui vale la pena vivere: guardare questo film del 1979.


Crimini e misfatti.
La lezione del giorno.


Io e Annie.
Nulla da aggiungere, parla da solo il titolo.
Un finale (perdonate l'ossimoro) che è un pugno, dolce.


Lucio Laugelli