Paper Street a Ring!

di Andrea Riccobene

Anche quest'anno Paper Street sarà presente dal 1 al 3 ottobre al festival della critica alessandrino, dove, oltre a giocare in casa, vi proporrà, come sempre, brani e foto inedite cercando di informarvi sul numero più alto di eventi contenuti in questi tre giorni.
Tutto comincia al Teatro Comunale di Alessandria dove l'ottava edizione di Ring! propone un ricco programma tutto giocato sulla metafora pugilistica mettendo a confronto alcuni dei nomi più importanti della critica italiana.
In attesa dell'evento vi proponiamo il programma completo:

RING!
8ª Festival della Critica Cinematografica
Premio Adelio Ferrero 2009
1/2/3 ottobre 2009
Teatro Comunale di Alessandria
ingresso libero

Per l’8a edizione di Ring! Festival della critica cinematografica, nella suggestiva scenografia del “quadrato da combattimento”, allestito sul palcoscenico del Teatro di Alessandria, si daranno appuntamento cineasti, scrittori, giornalisti, critici nel corso di tre giorni di confronti e scontri.
Ring!, come tradizione, interroga una professione spesso contestata e invidiata, che sempre più si muove tra specialismo e divulgazione, tra novità e tradizione.
La metafora pugilistica scandirà anche quest’anno i momenti di RING! 
Lo shadow boxing, assolo autocritico davanti allo specchio, vedrà come protagonisti tre illustri firme della critica: Claudio G. Fava (Un affare di cuore: Jean-Pierre Melville); Edoardo Bruno («Filmcritica»: 60 anni 600 numeri) e Roberto Escobar (Ti racconto un film). 
Nei match ci si scontrerà su: la critica in rete, i bloggers contro i critici di carta. Che critica è quella dei blog: il futuro o una brutta copia del presente? (Violetta Bellocchio e Andrea Bruni vs Paolo Mereghetti e Roy Menarini); Clint Eastwood, reazionario o rivoluzionario? Da Sergio Leone a Gran Torino, si può ancora criticare il cinema del pistolero diventato Mito? (Luca Malavasi e Nuccio Lodato vs Adriano Piccardi e Federico Pedroni). 
Una novità di quest’anno è fuori dal tappeto: una sezione dedicata all’incontro e il confronto con altre critiche, qui rappresentate da Franco Quadri (critica teatrale) e Paolo Lagazzi (critica letteraria). 
Torneranno i gong, incontri serali su libri e autori che vedranno quest’anno Giuseppe Bertolucci, ospite per la presentazione del libro Riflessi da un paradiso, Scritti sul cinema di Attilio Bertolucci (a cura di Gabriella Palli Baroni edito da Moretti&Vitali), che documenta l’attività del padre, illustre poeta e eccezionale critico che prestò al cinema il suo straordinario sguardo lirico. E i round, dedicati: al cinema documentario italiano oggi (In cerca della realtà, con Tonino Curagi e Anna Gorio) e due autori da scoprire (Una storia del cinema ancora sconosciuta. Il cinema come un’infanzia, con Luigi Faccini e Marina Piperno). 
Al femminile Ring! dedica la striscia quotidiana con Ribelli, Vipere, Femme Fatales e Donne da marito. Viaggio nell’immaginario femminile hollywoodiano. Un itinerario in tre puntate guidato da Valeria Palumbo, autrice di alcuni studi fondamentali sulla figura della donna nella storia delle arti (ultimo, in ordine di tempo, Le figlie di Lilith). Dalla “it” girl, fenomeno complesso e contraddittorio, interprete di un certo femminismo conservatore, alle donne trasgressive: da Theda Bara a Tellulah Bankhead, passando per le imprescindibili Greta Garbo, Rita Hayworth, Marlene Dietrich, Katherine Hepburn e Mae West. 
Come sempre allo schermo di Ring! sono riservate le serate, con proiezioni introdotte dagli ospiti in sala.
Giovedì 1 ottobre: Luigi Faccini con Inganni racconta la vita del poeta Dino Campana, dopo la fine del suo amore con Sibilla Aleramo, nel corso del ricovero al manicomio di Castel Pulci. “Un film dentro Campana” lo ha definito Morando Morandini. Marina Spada con Poesia che mi guardi (Giornate degli Autori – Mostra del Cinema di Venezia 2009) propone una riflessione sulla poesia e sulla sua necessità, attraverso la storia di Antonia Pozzi, poetessa milanese morta suicida in giovane età. 
Venerdì 2 ottobre: incontro con Paolo Benvenuti, regista rigoroso e intransigente, che con Puccini e la fanciulla realizza un film raffinato, descrive il suo approccio alle fonti storiche e costruisce un racconto biografico in modo non tradizionale.
Toni D’Angelo con Poeti (Controcampo Italiano – Mostra del Cinema di Venezia 2009) ripercorre l’esperienza nel 1979 di Castelporziano a Roma, in cui i poeti si ritrovaro in un Grande Reading dal vivo: una Woodstock della poesia italiana.  
Sabato 3 ottobre: Davide Sibaldi, regista non ancora ventenne, con L’estate d’inverno, realizza un sorprendente Kammerspiel.
Tonino Curagi e Anna Gorio presentano Morando Morandini, non sono che un critico. Di regola sono i critici a occuparsi dei cineasti, questa volta si invertono i ruoli. Due tra i più importanti documentaristi milanesi offrono il ritratto di un uomo che scrive di cinema da più di sessant’anni. 
Inoltre, nel corso di questa edizione di RING! verranno presentate due mostre fotografiche: una sulle Dive dall’«Europeo» e una dedicata al famoso fotografo di scena Alfonso Avincola, entrambe visibili nel mese di ottobre nel foyer del Teatro di Alessandria.
La prima - prodotta dal Teatro Regionale Alessandrino e realizzata in collaborazione con «L'Europeo» - presenta una selezione di immagini di dive del cinema italiano e internazionale dagli anni Cinquanta agli anni Settanta, opera dei maggiori fotografi del celebre rotocalco su cui pubblicarono firme prestigiose del giornalismo italiano, da Oriana Fallaci ad Alberto Moravia. Colte in momenti privati o durante le pause della lavorazione, le attrici più belle e famose del mondo rivelano di sé volti spesso inediti.
La seconda mostra - prodotta da Antonio Maraldi per il Centro Cinema Città di Cesena - raccoglie le foto di scena di Alfonso Avincola. Di lui dice Carlo Lizzani, con cui lavorò spesso: “La sua migliore qualità: saper scegliere, mentre si gira, un punto di vista non ufficiale. Il suo spesso era uno sguardo capace di farti intuire altri possibili tagli dell’inquadratura”. Le immagini esposte provengono da differenti film: da Una giornata balorda di Mauro Bolognini a Lo straniero di Luchino Visconti, da Il processo di Verona di Carlo Lizzani a Lo scopone scientifico di Luigi Comencini, da Barbarella di Roger Vadim a I tre giorni del Condor di Sydney Pollack.  
 
Ring! è organizzato dalla Fondazione Teatro Regionale Alessandrino.
Presidente: Elvira Mancuso; Direttore: Franco Ferrari.
Direzione artistica di Ring!: Bruno Fornara, Nuccio Lodato, Luca Malavasi, Lorenzo Pellizzari.